DL Sostegni, Mattioli: «Anche i Servizi subiscono l’aumento costi, ma sono previsti aiuti solo per i Lavori. Governo e parlamento correggano questa disparità di trattamento»

Gennaio 28, 2022

«Non è possibile che il Governo consideri un problema l’aumento dei prezzi solo per il settore dei Lavori Pubblici e nell’edilizia: tra le opere di pubblica utilità rientrano anche i Servizi: alla persona alla collettività, agli immobili e alle imprese. Perciò sentiamo l’esigenza di denunciare questa incomprensibile disparità di trattamento poichè per il nostro comparto la variazione prezzi dovuta all’aumento dei costi delle materie prime e dell’energia, diventa una questione importante, in particolare essendo un settore labour intensive.
I costi fissi e quelli della manodopera rappresentano la gran parte del costo delle prestazioni erogate: i margini di guadagno sono sempre più esigui e se i prezzi delle materie prime aumentano, questo genera una diminuzione dei margini che si aggiunge alla contrazione del mercato che in alcuni settori si sta registrando. Lo smart working sta dando un colpo mortale a tantissime aziende mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro: siamo molto preoccupati, e perciò chiediamo che nelle imminenti misure che il governo e il parlamento stanno varando per aiutare le imprese, anche il mondo dei servizi che noi rappresentiamo (lavanolo, mense, imprese di pulizia e sanificazione, facility services), possa essere sostenuto da un intervento diretto che le riguarda. Che vengano cioè riconosciuti quegli aumenti di prezzo, da subito, nei contratti di servizio in essere e a venire in maniera automatica dalle stazioni appaltanti, e che la variazione di prezzo riconosciuta sia adeguata alla situazione reale, che spesso ISTAT e indice FOI non registrano».

Lo dichiara in una nota il presidente di Confindustria Servizi HCFS (Hygiene, Cleaning & Facility Services, Labour Safety Solutions) Lorenzo Mattioli.
Roma 28 gennaio 2021

Articoli Recenti

FEDERAZIONE
ANIR

Codice Appalti

“Il Nuovo Codice degli Appalti è arrivato il 5 gennaio 2023 in Parlamento; alla Camera dei Deputati è stato assegnato per il parere alla Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e poi per prassi anche alla Commissione Bilancio e Tesoro e alla Commissione Politiche dell’Unione Europea mentre al Senato è stato assegnato alla Commissione Ambiente, […]

Leggi tutto

ANIP

Mattioli (Anip Confindustria) nuovo presidente dell’associazione d’imprese europea EFCI

Nomine, Mattioli (Anip Confindustria) nuovo presidente dell’associazione d’imprese europea EFCI Lorenzo Mattioli, presidente di ANIP Confindustria e della federazione Confindustria Servizi Hcfs, guiderà per il prossimo biennio la Efci (European cleaning and facility services industry), l’associazione europea con sede a Bruxelles che riunisce le imprese del cleaning e del facility. Un riconoscimento per Mattioli che […]

Leggi tutto

ASSOSISTEMA

Prezzi di riferimento ANAC lavanolo sanitario – Aggiornamento trimestrale GENNAIO 2023 – prot. n. 22/23

Il contenuto selezionato è consultabile solo dagli utenti registrati. Effettuare il Login utilizzando il form nella barra laterale destra, e successivamente cliccare QUI.

Leggi tutto

ANID

Certificazione A.N.I.D. in scadenza o già scaduta? Il piano formativo 2023 è la soluzione

L’Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione consente ai possessori di certificazione delle competenze in scadenza o già scaduta, rilasciata da A.N.I.D., di adeguarsi attraverso il nuovo piano formativo 2023 da 88h. CONSULTA IL PIANO FORMATIVO 2023 - 88H. Allineamento alle 88h.: Coloro in possesso del certificato A.N.I.D. di 40h, 60h o 80h potranno, se lo ritengono opportuno, [...]

Leggi tutto

UNIFERR

MEDIA